ver.di international

    Perché ver.di? (Italienisch)

    Perché ver.di? (Italienisch)

    Per questo ver.di !
    Ci sono tanti buoni motivi per iscriversi a ver.di, perché...

    ... senza i sindacati oggi il mondo sarebbe diverso. Molte condizioni di vita e lavorative che sono ormai scontate sono state conquiste sindacali – vogliamo consolidarle e svilupparle ulteriormente. Per farlo ci serve una forte base di iscritti, per farlo ci servite anche voi!

    La nostra società si trova ad affrontare grandi s de sociali, politiche ed economiche dovute a cambiamenti nel mondo del lavoro, alla globalizzazione e ai cambiamenti demogra ci. Le singole persone non possono ottenere nulla. Possiamo rappresentare i nostri interessi in modo vincente soltanto con una comunità solidale forte.

    ver.di – la Vereinte Dienstleistungsgewerkschaft, ossia il Sindacato uni cato dei servizi –, con 2 milioni di iscritti, fa da contrappeso e rappresenta ef cacemente gli interessi dei singoli nei confronti dell’economia e della politica.

    Ci adoperiamo per un miglioramento delle condizioni di lavoro e lottiamo per salvare posti di lavoro. Rappresentiamo i lavoratori nelle contrattazioni collettive, offriamo consulenza fra l’altro ai delegati sindacali e facciamo attività di lobbying politico in ambito nazionale e internazionale. E ci occupiamo fattivamente di temi che riguardano l’intera società, per esem- pio della politica pensionistica, della sanità, del welfare e dei sistemi d’istruzione.

    FORTI CON VER.DI – FORTI CON VOI
    Aderite e partecipate anche voi – ci sono tanti buoni motivi per iscriversi a ver.di:

    SOLIDARIETÀ e GIUSTIZIA

    UN SINDACATO PER TUTTI
    Solo l’unione fa la forza! Con-
centriamo gli interessi dei nostri iscritti – rendendo forti,
con la nostra struttura, anche i
singoli. Dalla varietà creiamo l’unità. Diversamente dalle associazioni professionali riuniamo persone appartenenti alle professioni più disparate all’interno dello stesso settore. Contrapponiamo la solidarietà all’egoismo di gruppo e perseguiamo tutti insieme lo stesso scopo.

    UNA QUOTA ASSOCIATIVA EQUA
    Chi ha di più paga di più e chi ha poco paga poco. Con l’uno per cento della retribuzione mensile lorda da loro regolarmente percepita i nostri iscritti nanziano un sindacato in grado di imporsi. E chi non ha un lavoro retribuito paga una quota ridotta. Fra l’altro la quota associativa è detraibile dalle imposte.

    INFLUIRE SULLE DECISIONI
    ver.di si impegna in progetti a lungo termine: per il diritto al lavoro, per adeguate condizioni di formazione e di lavoro e retribuzioni eque, per la parità di trattamento economico a parità di mansioni, per salari minimi dignitosi, per la conciliazione della vita lavorativa con quella familiare, per condizioni generali eque, per una politica sanitaria solidale...

    DIFESA DEI DIRITTI INDIVIDUALI NEL LUOGO DI LAVORO
    ver.di si adopera per il rispetto dei diritti fondamentali in azienda, per la pratica della cogestione, per la parità di trattamento e il rispetto dei singoli e del loro lavoro. ver.di offre il proprio supporto e consulenza ai/alle rappresentanti sindacali dei giovani e ai delegati e alle delegate sindacali perché possano essere in grado di rappresentare ef cacemente gli interessi dei lavoratori in azienda, e a ciascun iscritto in caso di controversie con il datore di lavoro, con committenti o clienti.

    TUTELA DEGLI INTERESSI DEI LAVORATORI IN TUTTO IL MONDO
    Rappresentanti di ver.di operano a livello internazionale per il miglioramento delle condizioni di lavoro – affi nché i lavoratori non vengano messi gli uni contro gli altri.

    PARTECIPAZIONE ATTIVA IN VER.DI!
    ver.di è un’organizzazione democratica: chi vuole contribuire a decidere la rotta può partecipare attivamente – esistono assemblee degli iscritti, commissioni contrattuali, gruppi aziendali. Gli iscritti a ver.di eletti delegati sindacali collaborano con il sindacato e con i segretari sindacali territoriali per risolvere insieme ad esempio dei problemi aziendali. E i nostri rappresentanti, con le loro competenze, portano il proprio contributo negli organismi di sorveglianza e vigilanza di casse malattia ed enti previdenziali, delle casse di previdenza contro gli infortuni sul lavoro (Berufsgenossenschaften) e delle società di riscossione e ripartizione dei proventi in materia di riproduzione delle opere dell’ingegno (Verwertungsgesellschaften).